• it
Tecnologia
12 aprile 2022

Il digitale è cambiamento: il digital mindset per la digital transformation

La Trasformazione Digitale sta rivoluzionando giorno dopo giorno il nostro modo di lavorare e anche di vivere e comunicare. Ma per rimanere al passo con i tempi è sufficiente dotarsi dei mezzi tecnologici più avanzati? O bisogna fare un passo di più?

L’esposizione ai mezzi digitali sin dall’infanzia è senza dubbio un vantaggio in termini di familiarità, ma non è sufficiente. Quello che conta davvero è sviluppare un digital mindset, un’attitudine che va molto più in profondità.

Avere accesso ai mezzi informatici e crescere in una società profondamente improntata al digitale e in cui anzi il digitale è spesso il fondamento stesso delle attività quotidiane è senza dubbio una facilitazione pratica non da poco: alle generazioni più giovani basta spesso uno sguardo per comprendere il funzionamento e le logiche di mezzi con cui hanno una gran confidenza sin dai primi anni della loro vita. Ma, da una parte, questo è sufficiente? E, dall’altra, significa che le generazioni più mature sono irrimediabilmente tagliate fuori dai processi legati alla Digital Transformation?

Quando parliamo di digital mindset non ci limitiamo alla capacità del singolo o di un’azienda nel governare le tecnologie digitali: è anzi più una modalità di approccio non solo al lavoro, ma alla vita stessa. Un approccio legato al cambiamento.

Oggi il mondo si modifica sotto i nostri occhi: se visualizzassimo il tempo nelle sembianze di un orologio a lancette, nei secoli o meglio nei millenni passati i cambiamenti sociali e tecnologici si muovevano con la lentezza della lancetta delle ore. Con l’avvento della rivoluzione industriale, il processo di evoluzione tecnologica della società si è velocizzato e ciò che era vero e assodato per una generazione poteva non esserlo più per la successiva, o forse nel giro di due generazioni. Il cambiamento aveva assunto la velocità della lancetta dei minuti. Oggi questo processo è tumultuoso, i cicli di innovazione si accorciano e possiamo percepirli scorrere proprio come vediamo muoversi la lancetta dei secondi.

Solo chi è in grado di riallinearsi costantemente con punti di riferimento estremamente mutevoli sarà in grado di restare sul mercato e diventare non solo uno spettatore, ma un player del grande gioco del cambiamento.

Ecco perché il Digital Mindset non è e non può essere un atteggiamento limitato alla sola sfera professionale: una propensione così radicale al cambiamento, alla fluidità, alla metamorfosi in fin dei conti può esistere solo se queste capacità vengono applicate e coltivate nella vita di tutti i giorni. La Digital Transformation e il Digital Mindset che questa porta con sé non è solo un cambiamento, per quanto profondo, nell’organizzazione della società o negli investimenti che questa mette in atto nel dotarsi di mezzi tecnologici. È una trasformazione socio-culturale che investe ogni ambito della vita, del rapporto che abbiamo verso i mezzi digitali e anche dell’approccio nei confronti della realtà.

Adottare un digital mindset significa in fondo esprimere la vera, profonda essenza dell’essere umano: saper guardare al mondo con occhi sempre nuovi, saper vedere le ricchezze che vi si celano e trarne un vantaggio collettivo.

Altri articoli

Esistono persone che dedicano la vita a risolvere un problema e lavorano per migliorare il mondo in cui vivono: sono i GoBeyonders. Noi vogliamo farli incontrare, metterli in connessione per diffondere le loro idee e aumentare l’impatto delle loro azioni.